Spazio, l'astronauta Luca Parmitano è rientrato sulla Terra -3-

Lcp

Roma, 6 feb. (askanews) - Parmitano è partito alla volta della ISS il 20 luglio 2019 insieme a Skvortsov e all'astronauta della NASA Andrew Morgan. Durante la missione "Beyond" - durata più di 6 mesi - Parmitano ha assunto il ruolo di comandante della Stazione Spaziale Internazionale, primo italiano e terzo europeo a ricoprire questo incarico.

Mentre era al comando della Stazione Spaziale Internazionale, Luca ha avuto il ruolo guida di EV1 nelle prime tre delle quattro complesse attività extraveicolari (EVA) per la manutenzione sul rilevatore di raggi cosmici AMS-02, lo Spettrometro Magnetico Alfa.

Durante questa serie di 'passeggiate spaziali' Parmitano - segnala l'Agenzia spaziale europea - ha superato il record europeo, detenuto dall'astronauta dell'ESA Christer Fuglesang, per la passeggiata spaziale cumulativa più lunga, di un'ora e tre minuti. Parmitano ha trascorso un totale di 33 ore e 9 minuti in attività extraveicolari nel corso di sei EVA, due durante la missione "Volare" e 4 (per un totale di 25 ore e 30 minuti) durante la missione appena conclusa.

Le attività extraveicolari per riparare AMS sono state considerate ancora più impegnative di quelle per riparare il telescopio spaziale Hubble, poiché lo strumento, delle dimensioni di un autobus, non era progettato per essere riparato in orbita. Le passeggiate spaziali hanno richiesto quattro anni di pianificazione, e lo sviluppo di nuove procedure e di oltre 20 nuovi attrezzi.

Parmitano poi ha dato supporto per oltre 50 esperimenti europei e 200 esperimenti internazionali nello spazio. Ha anche eseguito la prima 'sessione DJ in diretta' dall'orbita terrestre, ha lanciato un messaggio ai leader mondiali durante la Conferenza delle Nazioni Unite sul Cambiamento Climatico COP 25, e ha parlato con i Premi Nobel di esopianeti e della chimica delle batterie.