Spazio, ritorno alla Luna: pronto il logo della missione Artemis

Pdf

Milano, 23 lug. (askanews) - La missione Nasa "Artemis" che prevede di riportare l'uomo (e la donna) sulla Luna, ha una nuova identità che trae ispirazione dal logo del programma "Apollo" e dalla patch della missione. Lo scrive Global Science, la rivista dell'Agenzia Spaziale Italiana (Asi).

Artemis, cioé Artemide, era la Dea greca della Luna e della caccia, sorella gemella di... Apollo. La scelta del nome femminile non è casuale, poiché il programma mira a portare la prima donna sul suolo lunare entro 2024.

Il logo della missione mostra la lettera 'A' che poggia sulla Terra, attraversata da una traiettoria che va verso la Luna, in ricordo del programma "Apollo". La lettera 'A' simboleggia la freccia che si trova nella faretra di Artemide e rappresenta il lancio della missione che punta oltre la Luna, come a voler suggerire che la missione è solo la rampa di lancio di futuri programmi di esplorazione del Sistema Solare. La traiettoria attorno alla 'A' difatti è di colore rosso, a simboleggiare che la missione preparerà e spingerà l'uomo su Marte.

La Terra in basso simboleggia l'umanità poiché la missione vedrà la collaborazione internazionale di molti enti. La mezzaluna creata dalla Terra è un richiamo all'arco della dea Artemide che simboleggia la fonte da cui vengono inviati tutti gli sforzi e le energie per perseguire le missioni, ovvero dall'uomo.

Proprio in occasione del 50esimo anniversario della missione "Apollo 11" che portò per la prima volta l'uomo sulla Luna il 20 luglio del 1969, inoltre, il vice presidente degli Stati Uniti d'America, Mike Pence ha dichiarato che la prima navetta Orion, costruita dalla Lockeed-Martin per le nuove missioni interplanetarie come i viaggi verso la Luna e, auspicabilmente, Marte, è già pronta e ha avuto il via libera dalla Nasa per la missione di test "Artemis 1" che prevede un sorvolo della Luna senza equipaggio nell'estate del 2020.