Spazio, scoperti composti organici su Enceladus -3-

Mgi

Roma, 3 ott. (askanews) - All'idrogeno molecolare e al metano già rilevati in studi precedenti l'ultima ricerca ha aggiunto la scoperta di molecole organiche ricche di carbonio, prodotte probabilmente dalla reazione fra il nucleo roccioso e l'acqua calda degli oceani; tali molecole potrebbero trovarsi in un sottile strato che galleggia alla superficie liquida dell'oceano interno.

Delle proposte per delle nuove missioni di studio su Enceladus sono già state sottoposte in passato alla Nasa: il prossimo passo potrebbe essere una nuova sonda che si occupi in particolare dei soffioni e dell'anello E di Saturno, formato da particelle sfuggite alla gravità di Enceladus.