Spazio, scoperto un pianeta gigante "impossibile" -2-

Mgi

Roma, 27 set. (askanews) - Secondo gli attuali modelli matematici di formazione dei sistemi solari tuttavia delle stelle di classe M (le più comuni nella galassia) dovrebbero essere attorniate da molti piccoli pianeti, di massa massima non molto superiore a quella della Terra (come nel caso del sistema Trappist-1): quello appena scoperto supera i limiti di almeno un ordine di grandezza.

Gli autori dello studio propongono quindi una soluzione alternativa a quella tradizionale, ovvero la formazione dei pianeti per accrezione gravitazionale a partire da un piccolo nucleo solido. (Segue)