Spazio, TAS: Cosmo Sky-Med Second Generation orgoglio dell'Italia

Lcp

Roma, 18 dic. (askanews) - "L'orgoglio per questo lancio è oggi grandissimo. La costellazione COSMO-SkyMed di prima e seconda generazione è veramente sofisticata e rappresenta senza mezzi termini la frontiera della tecnologia in questo settore: l'Italia è l'unico paese a dotarsi di una capacità così raffinata e di una precisione così spinta". Ha commentato così Donato Amoroso, Amministratore Delegato di Thales Alenia Space in Italia, la messa in orbita del primo satellite COSMO-SkyMed di seconda generazione (CSG-1) costruito da Thales Alenia Space, lanciato oggi con il vettore Soyuz da Arianespace dal Centro spaziale di Korou in Guyana francese.

"Ed ora più che mai - ha detto ancora Amoroso - la parola chiave per noi è continuità, così che tra pochi anni sarà in orbita un sistema satellitare completamente nuovo e davvero unico, emblema delle competenze all'avanguardia dell'industria spaziale italiana. Il lancio di oggi è il successo di tutto il sistema italiano e come Thales Alenia Space siamo enormemente soddisfatti di essere capofila di questo comparto per un progetto di tale rilevanza".

La costellazione COSMO-SkyMed di seconda generazione è un sistema di satelliti progettato per garantire la continuità operativa ai servizi di osservazione radar ad apertura sintetica (SAR) forniti dai satelliti della prima generazione di COSMO-SkyMed, in funzione dal 2007. Progettato per essere utilizzato dall'Agenzia Spaziale Italiana-ASI e dal Ministero della Difesa, COSMO-SkyMed è una costellazione duale (civile/difesa) progettata per soddisfare le esigenze dei clienti commerciali e istituzionali, compresa la comunità scientifica.

Thales Alenia Space è responsabile dell'intero programma COSMO-SkyMed di seconda generazione, compresa la costruzione di due satelliti CSG, mentre Telespazio è responsabile della progettazione e sviluppo del segmento di terra e della fornitura dei servizi di Logistica Integrata e Operazioni (ILS e OPS). Leonardo contribuisce al programma fornendo gli Attitude Sensors (A-STR) per l'orientamento del satellite, pannelli solari (PVA) e sofisticate unità che elaborano e distribuiscono energia elettrica in tutto il satellite, massimizzandone l'efficienza energetica.

Questo satellite all'avanguardia lanciato oggi - sottolinea TAS - presenta le ultime tecnologie e soluzioni ingegneristiche. Garantirà un salto di qualità in termini di tecnologia, prestazioni e vita operativa, di conseguenza, rafforzando la leadership italiana nel settore dell'osservazione della Terra a livello globale. Rimane il riferimento storico per Thales Alenia Space in termini di satelliti radar e ha spianato la strada alla nuova offerta di satelliti radar allo stato dell'arte dell'azienda, presenti oggi nei satelliti K425 per la Corea del Sud.