Spegni Sostenibile, in 6 mesi raccolti 280.000 mozziconi sigarette

Red
·1 minuto per la lettura
Image from askanews web site
Image from askanews web site

Roma, 23 apr. (askanews) - A sei mesi dal lancio la campagna "Spegni sostenibile", lanciata nell'autunno 2020 in centri commerciali e retail park gestiti da Cushman & Wakefield in tutta Italia, ha visto la raccolta di oltre 280mila mozziconi di sigarette che, a seguito del processo di trasformazione messo a punto dalla startup Re-Cig, saranno convertiti in circa 90 kg di plastica riciclata, destinata alla produzione di oggetti di uso comune.

Tra le strutture pilota che hanno aderito all'iniziativa c'è il Centro Commerciale CinecittàDue che - informa una nota - ha contribuito al risultato con la raccolta di circa 30.000 mozziconi grazie al posizionamento di 10 smokers point all'esterno delle proprie Gallerie.

I mozziconi di sigaretta rappresentano uno dei rifiuti più diffusi e di difficile gestione poiché hanno un tempo di degradazione di diversi anni; oltre ai residui della combustione e della nicotina, sono le microplastiche del filtro a costituire uno dei maggiori fattori inquinanti, in mare come nel suolo. La ricaduta su tutti gli ecosistemi è devastante, se si considera che sono oltre 15 miliardi le sigarette fumate quotidianamente nel mondo. Obiettivo della campagna è quindi duplice, non solo migliorare le performance ambientali dei centri commerciali, ma sensibilizzare il pubblico sul tema e promuovere un consumo responsabile, per la salvaguardia dell'ambiente e il decoro degli spazi comuni.

"Spegni Sostenibile" è il risultato di una partnership virtuosa, che vede la collaborazione di 14 centri pilota in tutta Italia, con Re-Cig, start-up tecnologica che opera nel mondo dell'economia circolare con un processo esclusivo di purificazione e trasformazione dei mozziconi, e Publievent agenzia di comunicazione ed eventi con una forte specializzazione nello sviluppo di progetti green per il settore dei centri commerciali.