Speranza: bisogna investire sul Servizio sanitario nazionale

·1 minuto per la lettura
Image from askanews web site
Image from askanews web site

Rimini, 23 ago. (askanews) - "Credo che le persone, tutte le persone, davanti al dramma del Covid, davanti a questo prezzo enorme che le famiglie, le imprese e i singoli cittadini hanno dovuto pagare di fronte al Covid, hanno assunto questa grande consapevolezza e cioè che bisogna ricominciare a investire sul Servizio sanitario nazionale".

Lo ha detto il ministro della Salute, Roberto Speranza intervenendo al Meeting di Rimini.

"Se c'è una cosa su cui vale davvero la pena mettere le risorse - ha spiegato Speranza - è davvero la nostra Sanità. È giusto mettere risorse su tante cose ma io penso che serva un salto culturale. Per troppi anni sono stati i bilanci e i file Excel dei nostri uffici di bilancio a decidere quanto diritto alla salute si poteva tutelare, io penso che la lezione del COvid ci aiuta a rovesciare questo schema. Per me non va bene che sia un ufficio di bilancio che mi dice quanto diritto alla salute devo tutelare, per me funziona esattamente all'opposto. È quanto diritto alla salute devo tutelare che scrive quel bilancio e quel file Excel. Penso che questa sia una stagione importante perché siamo ancora dentro un'epidemia, non possiamo abbassare la guardia, abbiamo bisogno di tenere al massimo livello di attenzione. Però in questa fase nuova, in cui abbiamo anche armi diverse - penso al contributo che stanno dando i vaccini a gestire in maniera diversa, con meno chiusure, questa stagione - noi abbiamo bisogno di assumere la lezione di questo anno e mezzo e ricominciare, con forza e con coraggio, a investire sul Servizio sanitario nazionale.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli