Speranza: norme contro violenze su medici anche fuori da strutture

Sav

Roma, 20 nov. (askanews) - Le misure penali che puniscono gli episodi di violenza ai danni degli operatori sanitari vanno estese "anche a episodi di violenza occorsi fuori dalle strutture sanitarie pubbliche o private, tenuto conto che gli operatori sanitari spesso svolgono funzioni all'esterno di tali luoghi". Così il ministro della Salute Roberto Speranza, in audizione davanti le Commissioni riunite Affari sociali di Camera e Senato.

Il ministro ha annunciato "un apposito emendamento" sul tema: "L'obiettivo è sanzionare le lesioni subite a causa dell'adempimento delle funzioni in qualsiasi luogo le stesse vengano esercitate", ha concluso.