Speranza: "Vaccino obbligatorio ipotesi offerta dalla Costituzione"

·1 minuto per la lettura
Speranza sull'obbligo vaccinale 
Speranza sull'obbligo vaccinale

Il ministro della Salute Roberto Speranza ha affermato che quella dell’introduzione dell’obbligo vaccinale è un’ipotesi concreta che il governo valuterà in base all’andamento della campagna di immunizzazione e alla situazione epidemiologica futura.

Speranza sull’obbligo vaccinale

Intervistato da La Stampa, l’esponente del governo ha spiegato che disporre il vaccino obbligatorio è una facoltà offerta dalla Costituzione ed è già una realtà prevista per tutti gli operatori sanitari e, con l’ultimo decreto, anche per i lavoratori non sanitari delle Rsa, dagli amministrativi agli addetti alle pulizie.

L’ipotesi dell’obbligo è concreta e resta in campo, valuteremo in base all’andamento della campagna vaccinale e al futuro quadro epidemiologico” ha aggiunto.

L’alternativa ai vaccini, ha aggiunto, sono le chiusure: “La coperta è stretta, o la tiriamo dalla parte dei vaccini oppure rischiamo di ritornare a misure che sono da scongiurare“.

Speranza sull’obbligo vaccinale e l’estensione del green pass

Speranza ha inoltre confermato che ci sarà un’ulteriore estensione dell’obbligo di green pass in vari settori. Dopo averlo reso obbligatorio per il personale scolastico e universitario addetto a mense e pulizie e ai lavoratori delle rsa, il certificato verde diventerà necessario anche per i dipendenti di ristoranti e bar. A suo dire va infatti risolta nel più breve tempo possibile l’anomalia per cui devono possederlo i clienti ma non i lavoratori.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli