"Speriamo casa Zingaretti infetta", like da consigliere Lega

webinfo@adnkronos.com
·1 minuto per la lettura

Polemiche per un like del consigliere regionale della Lega Daniele Giannini a un commento di un utente su Fb che scriveva "speriamo che anche casa di Zingaretti sia bella infetta". “Nelle stesse ore in cui come segretari regionali e delle città metropolitane eravamo riuniti con il ministro Boccia per ribadire l'impegno di tutti i democratici a fermare ogni polemica, il consigliere regionale della Lega Daniele Giannini ha messo mi piace a chi commentava su Fb ‘speriamo che anche casa di Zingaretti sia bella infetta’. Siamo tutti al fianco del nostro segretario di fronte a chi continua a seminare odio sulla rete, invece di impegnarsi nella lotta che deve vederci uniti contro Covid 19” afferma il segretario romano del Pd Andrea Casu.

“L'unico vero nemico è il virus, quando anche il consigliere Giannini lo capirà sono certo che si vergognerà di questa ignobile frase che ferisce non solo i democratici ma tutti gli italiani che hanno affrontato e stanno affrontando Covid 19”, conclude Casu.

"Vergognoso like del consigliere della Lega Giannini a commento su Fb 'speriamo casa Zingaretti sia infetta'. Piena solidarietà e vicinanza a presidente Regione Lazio. Zero tolleranza contro chi incita odio e violenza", è il commento della sindaca di Roma Virginia Raggi su twitter.

"È Zingaretti che ha per primo accusato i cittadini di avere il virus dentro casa -ha ribattuto Giannini-. Un'accusa assurda fatta per gettare la colpa di questo disastro sanitario sui cittadini. Ora vuol fare la vittima per un like? Sono il primo a toglierlo ma voglio ancora sapere tutto sulle mascherine, il caso Palamara, i dati sui tamponi, la chiusura del Forlanini, gli spritz".