Spia i vicini di casa, ma resta incastrata tra le inferriate per ore

Spia vicini di casa incastrata

La figura della vicina ficcanaso, che osserva con attenzione tutto ciò che fanno gli abitanti del quartiere, non è di certo una novità. Ma qualche volta il karma sembra intervenire per dare una lezione a chi spia i propri vicini di casa. È quanto accaduto a una donna colombiana, che, proprio mentre era appostata per non lasciarsi sfuggire nessun pettegolezzo, è rimasta incastrata tra le inferriate per diverse ore.

Spia i vicini di casa, incastrata

L’incidente è avvenuto a La Virginia, piccola città della Colombia a 900 metri di altitudine. La “spia”, residente in un quartiere popolare, era intenta a osservare le azioni dei suoi vicini di casa e, per riuscire a carpire tutti i dettagli, ha deciso di avvicinarsi al cancello e infilare la testa tra le inferriate. Ma quando ha tentato di ritrarsi e allontanarsi senza destare sospetti, ha avuto una brutta sorpresa. La donna è infatti rimasta incastrata tra le sbarre e ha dovuto attendere diverse ore prima di essere liberata dalle squadre dei vigili del fuoco.

I soccorritori, analizzata la situazione, hanno deciso di non tagliare le inferriate per non correre il rischio di ferire la donna. Le sbarre metalliche sono state allargate fino a quando la “spia” non ha potuto sfilare la testa autonomamente. Le immagini delle operazioni di salvataggio hanno fatto il giro del mondo.

I precedenti

Per quanto curioso, quello della donna colombiana incastrata mentre spia i vicini di casa non è un caso isolato. Una ricerca dell’Università della California rivela che i dirimpettai pettegoli sono più numerosi di quanto si potrebbe pensare. Ogni persone dedica mediamente un’ora al giorno a osservare le azioni e origliare le conversazioni altrui, ha svelato lo studio della psicologa Megan Robbins. E, contrariamente a quanto si potrebbe pensare, non si tratta solo di donne: la passione per il pettegolezzo non conosce distinzione di genere, classe sociale e livello di istruzione.