SPID: ora è necessario anche per gli italiani in Gb

Red
·1 minuto per la lettura
Image from askanews web site
Image from askanews web site

Roma, 23 feb. (askanews) - Nel programma di digitalizzazione della Pubblica amministrazione italiana c'è lo sviluppo dello SPID, il Sistema Pubblico di Identità Digitale, che permette di accedere ai servizi online attraverso la creazione di un'unica identità digitale utilizzabile da computer, tablet e smartphone.

Come ricorda il sito di Londra, Italia, lo SPID interessa anche i cittadini italiani residenti in Gb e iscritti all'Aire che necessitano proprio di questo sistema per richiede servizi in rete alla pubblica amministrazione italiana. Per i cittadini italiani che risiedono all'estero c'è comunque tempo fino al 30 settembre per farne richiesta.

In particolar modo, lo SPID diventerà l'unico modo per accedere al servizio FAST-IT, la piattaforma sulla quale viene effettuata la registrazione del cambio di indirizzo e molti altri servizi legati al Consolato di Londra.

Per ottenere il codice sono necessari: documento di riconoscimento italiano in corso di validità (sia la carta di identità che il passaporto o la patente italiana), certificazione del codice fiscale, indirizzo e-mail e numero cellulare ad uso personale.