Spinto sotto al treno, muore a 8 anni

webinfo@adnkronos.com
Un bambino di 8 anni è morto oggi a Francoforte dopo essere stato spinto sotto un treno che si stava avvicinando a un binario della stazione centrale della città tedesca. Secondo le testimonianze raccolte dalla polizia, che ha avviato un'indagine per omicidio, l'uomo, un eritreo arrestato dalla polizia ha spinto il bambino e la madre che si trovavano al binario sette della stazione di Francoforte. La donna, di 40 anni, è riuscita a mettersi in salvo ed evitare l'impatto con il treno, un regionale ad alta velocità. Il piccolo invece è stato travolto. "I passeggeri che hanno assistito alla tragedia si sono messi a correre dietro all'uomo che correva, è stato possibile arrestarlo mentre era ancora nella stazione", ha dichiarato una portavoce della polizia, affermando che il sospettato avrebbe tentato di spingere una terza persona, ma che questa, una donna, "si sarebbe difesa". Secondo quanto riferito dalla polizia tedesca, l'uomo, di circa 40 anni, non conosceva il bambino o la madre, che ora è ricoverata in stato di shock. L'attacco avviene a nove giorni da un altro avvenuto con la stessa dinamica, quando una donna di 34 anni è stata spinta al passaggio di un treno a Voerde nello stato della Nord Renania Westfalia. Per l'attacco è stato arrestato un 28enne serbo kosovaro identificato solo come Jackson B. Anche in questo caso l'uomo non conosceva la sua vittima.

Un bambino di 8 anni è morto oggi a Francoforte dopo essere stato spinto sotto un treno che si stava avvicinando a un binario della stazione centrale della città tedesca. Secondo le testimonianze raccolte dalla polizia, che ha avviato un'indagine per omicidio, l'uomo, un eritreo arrestato dalla polizia ha spinto il bambino e la madre che si trovavano al binario sette della stazione di Francoforte. La donna, di 40 anni, è riuscita a mettersi in salvo ed evitare l'impatto con il treno, un regionale ad alta velocità. Il piccolo invece è stato travolto. 

"I passeggeri che hanno assistito alla tragedia si sono messi a correre dietro all'uomo che correva, è stato possibile arrestarlo mentre era ancora nella stazione", ha dichiarato una portavoce della polizia, affermando che il sospettato avrebbe tentato di spingere una terza persona, ma che questa, una donna, "si sarebbe difesa". 

Secondo quanto riferito dalla polizia tedesca, l'uomo, di circa 40 anni, non conosceva il bambino o la madre, che ora è ricoverata in stato di shock. L'attacco avviene a nove giorni da un altro avvenuto con la stessa dinamica, quando una donna di 34 anni è stata spinta al passaggio di un treno a Voerde nello stato della Nord Renania Westfalia. Per l'attacco è stato arrestato un 28enne serbo kosovaro identificato solo come Jackson B. Anche in questo caso l'uomo non conosceva la sua vittima.