Spionaggio, Biot: "Contenuto documenti ad alto livello segretezza non visualizzabile su pc"

webinfo@adnkronos.com (Web Info)
·1 minuto per la lettura

"Non è possibile visualizzare su un pc il contenuto di documenti ad alto livello segretezza, sono documenti che si possono solo stampare". Lo ha riferito Walter Biot, arrestato la settimana scorsa per spionaggio, al proprio difensore, l’avvocato Roberto De Vita, che è andato a trovarlo oggi in carcere a Regina Coeli.

"Abbiamo depositato richiesta alla Procura di Roma per potere ottenere copia forense di tutto il materiale sequestrato, compreso i tre video fatti con la telecamera nascosta nel suo ufficio. Per questo abbiamo nominato un consulente tecnico informatico - aggiunge il penalista - e l’analisi dei video è utile per capire se c’è corrispondenza tra quello trovato nella chiavetta usb e quello che sarebbe stato fotografato".

L’ufficiale della Marina, accusato dalla Procura di Roma di spionaggio, è finito in cella dopo essere stato sorpreso dai Ros a vendere segreti militari ai russi in un parcheggio a Roma. "Biot - fa sapere il difensore - mi ha ribadito che non è mai stato a nessun ricevimento né in ambasciate né in consolati in presenza di personale estero".

"Ci stiamo confrontando, gli elementi raccolti ribadiscono che lui non aveva accesso ad alcun tipo di documento che riguarda la sicurezza dello Stato o strategico in tema anche di operazioni militari - prosegue il difensore - Dall’analisi dei registri e dei protocolli emergerà proprio questo. Restiamo, comunque, in attesa di essere convocati dai magistrati per l’interrogatorio e della fissazione dell’udienza davanti al tribunale del Riesame". Intanto la famiglia ha fatto avere in carcere al capitano di fregata l’ultimo libro di Saviano ‘Gridalo’.