Spionaggio: Romano (Pd), 'Salvini chiarisca rapporti Lega con diplomatici russi'

·1 minuto per la lettura
default featured image 3 1200x900
default featured image 3 1200x900

Roma, 3 apr. (Adnkronos) – “Salvini deve chiarire al più presto i rapporti tra la Lega e Aleksej Nemudrov, il diplomatico russo che insieme a Dmitri Ostrouchov coordinava la rete spionistica che avrebbe arruolato l’ufficiale infedele Walter Biot e che è stato recentemente espulso dal nostro Paese”. Lo afferma Andrea Romano, deputato del Partito democratico.

“L’efficienza del nostro controspionaggio -aggiunge- ha permesso di debellare una minaccia reale e incombente sulla sicurezza italiana e delle nostre alleanze di sicurezza. E oggi il quotidiano 'Repubblica', in un’inchiesta di grande qualità, ricostruisce i rapporti assidui e continuati che nel corso degli anni sono intercorsi tra Nemudrov, la Lega e Gianluca Savoini: l’ex portavoce di Salvini, fondatore dell’associazione filo-putiniana Lombardia Russia già implicato nell’incontro all’hotel Metropol di Mosca. Rapporti solidi e ripetuti, che lasciano intendere una stretta collaborazione tra i diplomatici russi che guidavano la rete spionistica attiva in Italia ed esponenti del partito di Salvini".