Sport: Alice Volpi ambasciatrice del trofeo Coni

default featured image 3 1200x900
default featured image 3 1200x900

Roma, 13 set. – (Adnkronos) – Alice Volpi sarà l’ambasciatrice del Trofeo Coni 2022, in programma dal 29 settembre al 2 ottobre nella Valdichiana Senese. La plurimedagliata del fioretto che quest’anno ha conquistato l’oro mondiale a squadre al Cairo e l’oro europeo a squadre e il bronzo individuale ad Antalya, porterà un po’ dello ‘spirito olimpico’ nella più grande manifestazione sportiva italiana under 14, organizzata in questa settima edizione dal CONI Toscana, in partnership con la Regione Toscana e l’Unione dei Comuni della Valdichiana Senese.

Alla Fase Finale del Trofeo prenderanno parte oltre 3.100 gli atleti nella fascia di età di 10-14 anni che, assieme a più di 800 tecnici e accompagnatori, arriveranno in Toscana in rappresentanza di 23 delegazioni (compresi quelle delle comunità italiane di Canada e Svizzera) pronti a misurarsi in 41 discipline di 35 Federazioni Sportive Nazionali e 6 Discipline Sportive Associate. Tra cui la scherma, di cui Volpi è una delle protagoniste indiscusse sulle pedane internazionali, a partire da quella olimpica di Tokyo 2020 su cui ha vinto il bronzo a squadre.

La campionessa dell'Italia Team parteciperà alla cerimonia di apertura del Trofeo Coni 2022 in programma il 29 settembre alle ore 17.30 allo Stadio Comunale “Mario Maccari” di Chianciano Terme, alla presenza anche del Presidente del Coni, Giovanni Malagò. Il giorno successivo, invece, la schermitrice senese incontrerà i partecipanti alle gare di scherma che si svolgeranno a Chiusi e presterà la sua voce alla diretta trasmessa sull’ItaliaTeamTV (https://tv.italiateam.sport/). Per la prima volta nella storia della manifestazione – che torna quest’anno dopo lo stop dovuto alla pandemia – la piattaforma OTT del CONI coprirà, infatti, con due canali dedicati, tutte le fasi salienti, a partire dalla cerimonia di apertura.

La Finale Nazionale del Trofeo Coni segna la fine di un percorso iniziato dai ragazzi con le proprie Associazioni e Società Sportive Dilettantistiche nelle proprie Province e Regioni e, al tempo stesso, un’occasione di crescita nel nome dello sport. La formula scelta, inoltre, privilegia la composizione di squadre miste sia negli sport individuali (ogni squadra è composta da massimo di 4 atleti per ogni FSN e DSA) che negli sport di squadra veri e propri, promuovendo un confronto in campo tra i sessi nel rispetto reciproco e dando rilievo alle differenze.

Il Trofeo Coni, però, è anche una fucina di campioni, proprio a partire dalla scherma. Alla prima edizione disputata nel 2014 a Caserta, infatti, prese parte e vinse un giovanissimo Davide Di Veroli, medaglia d’argento mondiale nella spada a squadre al Cairo 2022, che dal Trofeo Coni è arrivato a vivere il sogno olimpico: prima come portabandiera e vincitore della medaglia d’oro ai Giochi Olimpici Giovanili di Buenos Aires 2018 e poi come membro dell’Italia Team a Tokyo 2020.