Sport: Assemblea Cids, 'contrari al rinvio sulla riforma del lavoro sportivo'

default featured image 3 1200x900
default featured image 3 1200x900

Roma, 3 nov. – (Adnkronos) – Si è riunita questa mattina l’assemblea della Cids (Confederazione Italiana degli Sportivi) alla presenza dei rappresentanti di Aic (calciatori), Aip (pallavolisti), Giba (basket), Air (rugbysti), Accpi (ciclisti), Aiac (allenatori calcio). Al termine dell’incontro è stato dato pieno mandato al Presidente Umberto Calcagno di richiedere un incontro urgente al neo Ministro dello Sport Andrea Abodi, a quale tutta l’assemblea fa gli auguri di buon lavoro, per discutere delle possibili nuove ipotesi di rinvio dell’entrata in vigore delle norme sul lavoro sportivo.

Tutti i rappresentanti hanno manifestato la loro ferma contrarietà ad ulteriori ipotesi di ritardo nell’applicazione della riforma, ricordando come i correttivi approvati al termine della scorsa legislatura rappresentino già un ulteriore compromesso rispetto alla precedente riforma Spadafora. “Non si possono disconoscere ulteriormente diritti basilari per atleti e lavoratori e tutti si dovrebbero mobilitare, invece, nella ricerca comune di risorse e coperture per aiutare il sistema sportivo a sostenere i nuovi adempimenti”, ha dichiarato il presidente Calcagno.

L’assemblea si è conclusa infine con l’auspicio e l’invito al neo Ministro dello Sport Abodi di aprire una nuova stagione di dialogo e confronto con tutte le associazioni di categoria e sindacali di atleti e lavoratori che rappresentano decine di migliaia di persone che fanno dello sport il loro lavoro.