Sport: AssoDanza Italia, 'intervenga Vezzali per competizioni nazionali degli Enti di promozione'

·1 minuto per la lettura
default featured image 3 1200x900
default featured image 3 1200x900

Roma, 18 mar. (Adnkronos) – "L'ultimo Dpcm realizza un'inaccettabile disparità di trattamento tra associazioni che svolgono la stessa attività, c'è bisogno che la Sottosegretaria Vezzali intervenga al più presto". Cosi Miriam Baldassari, Presidente di AssoDanza Italia, l'associazione che riunisce oltre 6.000 associazioni sportive del settore, a proposito del divieto di svolgere allenamenti e competizioni degli Enti in zona rossa.

"La situazione è ingestibile -continua Baldassari- tra i nostri associati abbiamo associazioni che continuano a svolgere la loro attività tranquillamente perché sono affiliate alla Federazione Danza Sportiva e altre che, facendo la stessa identica attività, non possono svolgerla perché sono affiliate a un Ente di promozione. Ancora peggio per le polisportive: per la parte di corsi in cui sono affiliate a una Federazione rimangono aperte, per il resto chiuse. Un disastro".

"Mi auguro -conclude AssoDanza- che la Sottosegretaria possa risolvere al più presto la situazione, perché le Associazioni, che già sono in ginocchio per la pandemia, non meritano questo ulteriore problema".