Sport: Casanova (Lega), 'governo si occupi di problemi e non poltrone'

·1 minuto per la lettura
Sport: Casanova (Lega), 'governo si occupi di problemi e non poltrone'
Sport: Casanova (Lega), 'governo si occupi di problemi e non poltrone'

Roma, 20 dic. (Adnkronos) – “Lo sport è chiuso e soffre duramente la crisi causata dalla pandemia. Come il turismo, la ristorazione, il commercio. Ma oggi leggo sui giornali dell’ennesima polemica innescata dal Governo, in questo caso dal ministro dello Sport, sulle poltrone. Che si tratti di task force, di servizi segreti o di sport è sempre la stessa storia”. Lo dice l’europarlamentare della Lega Massimo Casanova, a proposito del caso che vedrebbe coinvolto il ministro Vincenzo Spadafora sui vertici di Sport e Salute.

“Lo sport è anche turismo, tempo libero, socialità, relazione – aggiunge Casanova – Non può vivere di sussidi, deve essere messo in condizione di riaprire in sicurezza per dare un futuro alle società, ai lavoratori, ai praticanti, specialmente i più giovani. Ma Spadafora, da quel che leggo, anche senza alcuna base giuridica, preferisce da settimane occuparsi d’altro. Di potere e poltrone. Fortuna che ci sono i parlamentari della Lega ad occuparsi dei problemi degli italiani e interesserò personalmente ciascuno di loro dell'ennesima lotta di potere innescata dai cinquestelle in spregio ai bisogni del Paese”, conclude l'europarlamentare.