Sport: Fiamme Gialle, a Predazzo primo convegno dei tecnici dei gruppi sportivi

·1 minuto per la lettura
default featured image 3 1200x900
default featured image 3 1200x900

Roma, 8 nov. – (Adnkronos) – Si è svolto oggi a Predazzo, presso la Scuola Alpina della Guardia di Finanza, il primo Convegno dei tecnici Fiamme Gialle che ha visto coinvolti tutti gli allenatori gialloverdi delle diverse discipline agonistiche. L’evento è nato con lo scopo di condividere l’esperienza tecnica degli allenatori e, al contempo, di iniziare un percorso di confronto ed approfondimento che interessi l’intero comparto, favorendo un allargamento delle conoscenze nonché una presa di coscienza del comune “Universo Fiamme Gialle” da parte di tutti i tecnici che svolgono un ruolo così fondamentale, sia per l’attività sportiva del sodalizio gialloverde sia per quella delle Federazioni sportive nazionali di riferimento.

Erano presenti al seminario, organizzato dal Gruppo Sciatori Fiamme Gialle con la collaborazione della Scuola Alpina, il Comandante del Centro Sportivo della Guardia di Finanza, Gen.B. Flavio Aniello e il Comandante del Gruppo Polisportivo “Fiamme Gialle”, Gen.B. Vincenzo Parrinello, oltre ai diversi Comandanti dei Nuclei Atleti.

Tra gli allenatori (oltre 50 i tecnici riunitisi per l'occasione) spiccano i nomi del Direttore tecnico della Federazione canottaggio, Francesco Cattaneo, dei medagliati olimpici e mondiali Fabrizio Mori e Nicola Vizzoni (atletica), Valerio Aspromonte (scherma), Stefano Maniscalco (karate), nonchè di Patrizio Parcesepe, protagonista dei trionfi azzurri delle recenti Olimpiadi di Tokyo dove due atleti da lui allenati, il poliziotto Massimo Stano e il finanziere Antonella Palmisano, hanno conquistato due splendide medaglie d'oro nelle gare dei 20km di marcia maschile e femminile.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli