Sport: Laureus Awards, su Sky Sport Arena la 20a edizione condotta da Sharon Stone

webinfo@adnkronos.com

Il conto alla rovescia per la 20a edizione dei Laureus World Sports Awards, gli Oscar dello sport, volge ormai al termine. Come già nel 2016, Berlino torna a essere la capitale dello sport mondiale. La Verti Music Hall ospiterà la cerimonia di premiazione, in diretta su Sky Sport Arena, lunedì 17 febbraio, alle ore 19.00, con la telecronaca di Giovanni Bruno e Francesco Pierantozzi. Collegamenti live dal Red Carpet su Sky Sport 24, già a partire dalle ore 18.00, con Valentina Fass in prima linea per raccogliere le interviste esclusive che fanno da prologo alla prestigiosa premiazione.  

Sul tappeto rosso sfileranno stelle di primo piano come Lewis Hamilton, Dirk Nowitzki, Arsène Wenger, Nadia Comaneci, Cafu, Ruud Gullit, Luis Figo, Carles Puyol, Ian Rush, Edwin Moses, Tony Hawk, Boris Becker, Yelena Isinbayeva, Marvin Hagler, Mark Spitz e Katarina Witt solo per fare qualche nome. Assieme a loro anche Alessandro Del Piero, Francesco Totti, Fabio Capello, Giacomo Agostini e Leonardo Fioravanti. La cerimonia sarà impreziosita dalla conduzione di Sharon Stone, icona di Hollywood, attrice, produttrice, regista, scrittrice e attivista acclamata dalla critica. 

Il claim di quest’anno dei Laureus World Sports Awards è “Lo sport ci unisce” in omaggio al discorso che Nelson Mandela tenne, a Montecarlo, nel 2000, in occasione della prima edizione secondo cui “lo sport ha il potere di cambiare il mondo e di unire le persone come poche altre cose sanno fare”. Nell'elenco dei nominati non compare alcun atleta o squadra italiana, ma sottotraccia c'è il nome di Sergio Scariolo, alla guida della Spagna, campione del mondo, e vice-allenatore dei Toronto Raptors, la prima squadra canadese ad aver vinto l'anello Nba. 

La Nazionale spagnola di basket e i Toronto Raptors sono due delle squadre candidate nella categoria "Laureus World Team of the Year" (Squadra dell'anno). I vincitori delle sette categorie saranno decretati dai 68 membri della Laureus World Sports Academy; le shot list, invece, sono state determinate sulla base del voto espresso da più di 1000 giornalisti di tutto il mondo.