Sport: Pancalli, 'paralimpici in corpi militari è successo e svolta culturale per il Paese'

default featured image 3 1200x900
default featured image 3 1200x900

Roma, 30 mag. (Adnkronos) – “Non mi ha scandalizzato quello che qualcuno ha definito ‘l’intromissione della politica nello sport’. Per me l’anomalia è che lo sport non si era interessato alla politica negli ultimi anni. Era sorprendente che la politica non si occupasse o si preoccupasse dello sport, visto quello che lo sport rappresenta per il Paese”. Lo ha detto Luca Pancalli, presidente del Comitato Italiano Paralimpico, nel suo intervento al convegno ‘Lo sport muove l’Italia’ organizzato a Roma dall’esponente 5Stelle ed ex ministro dello sport Vincenzo Spadafora alla Camera di Commercio di Roma. "Io ritengo di rappresentare una parte del mondo sportivo e non un mondo a parte e l’ingresso degli atleti paralimpici nei corpi militari non è un successo per il Cip e non è un successo neanche per gli atleti paralimpici, ma è un successo e una svolta culturale per il Paese. Perché mettere una divisa addosso a un atleta paralimpico è una vittoria di tutti e nel mondo non capiscono ancora come abbiamo fatto a farlo", ha aggiunto Pancalli.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli