Sport: Tecchi (Fgi), 'spettatori dal 1 maggio sarebbe passo avanti e riconoscimento'

·1 minuto per la lettura
default featured image 3 1200x900
default featured image 3 1200x900

Roma, 16 apr. (Adnkronos) – "Il ritorno degli spettatori nei palazzetti e all'aperto dal 1 maggio sarebbe un passo avanti e va accolto bene, vuol dire che c'è il riconoscimento che lo sport in particolare, in fatto di sanificazione e attenzione ai problemi dovuti al covid, è molto attento e sono sicuro che non ci saranno problemi". Sono le parole di Gherardo Tecchi, presidente della Federginnastica all'Adnkronos, sulla possibilità che dal primo maggio, nelle regioni in zona gialla, gli impianti potranno di nuovo ospitare tifosi e appassionati per le attività agonistica di rilevanza nazionale.

"Bisogna distinguere le palestre e i circoli fitness dall'attività sportiva delle Federazioni che è un'altra cosa, invece si fa di tutta l'erba un fascio e questo crea grossi problemi. Ritengo sia giusto riaprire anche le palestre perché sono sicuro che sono tutti molto attenti, ma bisogna anche ricordarsi che l'attività sportiva delle Federazioni è monca perchè ci hanno fatto riaprire per le attività agonistiche e si sono dimenticati che c'è una circolare del Ministero della Salute che dice che sotto gli 8 anni non si può avere il certificato per l'attività agonistica, quindi tutti i bambini sotto gli 8 anni, che sono quelli che hanno più bisogno di fare movimento, sono bloccati a casa senza nessun motivo. Noi come federazione abbiamo avuto tanti controlli e abbiamo ricevuto solo complimenti e nessuna multa", ha aggiunto Tecchi.