Spostamenti tra regioni, cambia l'autocertificazione: nuovo modello

Primo Piano
·2 minuto per la lettura
Spostamenti tra regioni, cambia l'autocertificazione: nuovo modello (Photo by Paolo Lo Debole/Getty Images)
Spostamenti tra regioni, cambia l'autocertificazione: nuovo modello (Photo by Paolo Lo Debole/Getty Images)

Dal 26 aprile, come già annunciato dal governo, sarà consentito viaggiare da una regione all'altra. Se entrambi i territori sono in zona gialla sarà possibile spostarsi liberamente e senza limitazioni, mentre se le due regioni - quella di partenza e quella di arrivo - sono in fasce di rischio diverso, il discorso cambia.

Per spostarsi fra regioni in zone arancioni e rosse, infatti, sarà necessario munirsi del pass che dimostri l'avvenuta vaccinazione o la guarigione dal Covid, oppure un tampone negativo effettuato nelle 48/72 ore precedenti. In mancanza di un vero e proprio pass, intanto, basterà esibire l'autocertificazione.

GUARDA ANCHE - Sport: quando si può ricominciare?

L'autocertificazione per viaggiare da una regione all'altra non sarà però identica a quella necessaria per gli spostamenti in zona rossa, perché il modulo cambierà e conterrà una nuova appendice.

Secondo le prime indiscrezioni, infatti, ci sarà un campo aggiuntivo in cui bisognerà auto-certificare di aver completato il ciclo vaccinale (di aver quindi ricevuto prima e seconda dose) oppure di essere guariti dalla malattia o, in alternativa, di essersi sottoposti ad un tampone risultato negativo nelle 48/72 ore antecedenti lo spostamento.

Intanto, si infiamma tra maggioranza e opposizione il dibattito sullo spostamento del coprifuoco. Dopo il pressing di Matteo Salvini e Giorgia Meloni, infatti, il sottosegretario alla Salute Andrea Costa ha dichiarato: "Nel momento in cui decidiamo di riaprire ristoranti all'aperto, cinema e teatri, credo sia ragionevole pensare a posticipare l'orario del coprifuoco, c'è un dibattito in corso, mi auguro che prevalga il buonsenso. Non credo che spostare il coprifuoco di un paio d'ore possa incidere sul contagio in maniera cosi' devastante".

GUARDA ANCHE - Covid, scoperta in Italia la proteina che aggrava l'infezione