Spostamenti tra Regioni e ritorno sugli sci: la data

Primo Piano
·1 minuto per la lettura

Febbraio è iniziato con un Paese in prevalenza giallo: niente zone rosse e solo 5 Regioni in arancione. E c'è un'altra data chiave per l'allentamento delle misure anti-Covid. Il 15 febbraio scadono infatti il divieto di spostamento al di fuori dei confini regionali e lo stop agli impianti sciistici, in base al decreto del 14 gennaio.

Gli esperti del Cts guardano con attenzione all'andamento dei contagi per esprimersi sulla libertà di spostamento nel Paese e l'attesa apertura della stagione in montagna da quella data. I prossimi giorni saranno decisivi ed è per questo che raccomandano cautela perché la zona gialla non venga interpretata come un "Liberi tutti".

GUARDA ANCHE: Speranza illustra il decreto

Il protocollo per la stagione sciistica

Questa settimana, il Cts discuterà anche del protocollo "Sugli impianti per lo sci amatoriale" inviato dalle Regioni nei giorni scorsi che prevede le regole per l'utilizzo in sicurezza di seggiovie, ovovie, funivie, eccetera.

Uno dei punti più contestati è che piste e impianti siano aperti anche nelle Regioni in zona arancione con l'obbligo delle mascherine Ffp2 quando si risale e il rilascio del 50% degli skipass rispetto alla zona gialla. Più probabile che gli esperti suggeriscano la chiusura totale degli impianti nelle zone arancioni. Spetterà poi al governo la decisione finale.

GUARDA ANCHE: Vacanze sulla neve, perché sono pericolose