“Spostare le brandine non è nel contratto”. I bambini dell’asilo dormono per terra

(Getty)

di Fabrizio Arnhold

I bidelli non possono spostare le brandine perché “non rientra nei loro compiti” e i bambini dell’asilo sono costretti a fare la siesta dormendo sul pavimento. Succede alla scuola materna Collodi, a Marano sul Panaro, piccolo centro ai piedi dell’Appennino modenese. La colpa è di una circolare del dirigente scolastico che dispensa il personale Ota, ossia i bidelli, dal predisporre i lettini.

I bimbi costretti a dormire per terra

Per due giorni di fila, quindi, i bimbi di 3-4 anni hanno dovuto coricarsi per terra, scatenando così l’ira dei genitori che si sono immediatamente fiondati all’asilo per parlare con le maestre e ricevere le adeguate spiegazioni del caso. La programmazione delle vita scolastica alla Collodi prevedeva che fossero le maestre a predisporre i lettini. Queste ultime però non potevano occuparsene se non lasciando i piccoli da soli, e l’incombenza era ricaduta sulle spalle delle Ota, acronimo per indicare il personale amministrativo, tecnico e ausiliario.

La divisione dei compiti

Secondo quanto riportato dal Resto del Carlino, le bidelle si sono rifiutate di predisporre i lettini per il riposino dei bambini in quanto risultava essere un compito non previsto. Alcuni genitori hanno deciso, quindi, di riportare i figli a casa per la siesta, evitando così il pavimento.

La soluzione del circolo anziani

Forse si è giunti ad una soluzione. Un circolo di anziani ha dato la sua disponibilità a spostare le brandine della discordia, e chissà che il problema non venga risolto così. Sulla vicenda è intervenuta anche la Cisl Scuola:Il taglio dell’organico del personale Ata ha determinato un calo di unità di collaboratori scolastici”, spiega Antonietta Cozzo. “La mancata assegnazione dell’organico potenziato alla scuola dell’infanzia può provocare problematiche come quella che si è verificata a Marano”.