Spread Italia/Germania sopra 200 ingiustificato, dovrebbe essere sotto 150 - Visco

Il governatore di Bankitalia e membro del consiglio Bce, Ignazio Visco

MILANO (Reuters) - I costi di rifinanziamento dell'Italia sono ingiustificatamente alti anche dopo che la Bce si è impegnata a dare sostegno ai Paesi dell'Europa meridionale per supportare i mercati.

Lo ha affermato il governatore di Bankitalia e membro del consiglio Bce, Ignazio Visco.

Lo spread tra rendimenti decennali italiani e tedeschi dovrebbe essere inferiore a 150 punti base e gli attuali livelli superiori ai 200 punti base sono ingiustificati visti i fondamentali economici della terza economia europea, ha detto Visco durante una conferenza.

Lo spread con i bund tedeschi, che aveva toccato un massimo di circa 250 punti base questa settimana, si è ridotto a circa 212 punti base, dopo che la Bce si è impegnata a fornire il proprio sostegno durante una riunione straordinaria del Consiglio direttivo.

(Tradotto da Chiara Scarciglia, editing Gianluca Semeraro)

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli