Spunta il nome dell'ex presidente del Senato tra i papabili per il Colle.

·2 minuto per la lettura
Marcello Pera Presidente Repubblica
Marcello Pera Presidente Repubblica

La prima votazione per l’elezione del nuovo Presidente della Repubblica si avvicina e il centrodestra vuole giocare un ruolo centrale nella scelta del Capo dello Stato. Nella giornata di domani, venerdì 14 gennaio, si terrà a Roma il vertice delle tre principali forze della colazione, vale a dire Lega, Fratelli d’Italia e Forza Italia. Il nome più gettonato è quello di Silvio Berlusconi, ma cominciano a salire anche le quotazioni di altre persone, tra cui l’ex presidente del Senato Marcello Pera.

Marcello Pera possibile candidato a Presidente della Repubblica?

Stando a quanto riferito dal Sole24Ore, il nome di Pera sarebbe stato avanzata dalla Lega di Salvini e rappresenterebbe una figura maggiormente aggregante rispetto a Berlusconi. Con l’ex presidente del Senato come candidato potrebbero infatti arrivare il sì dei renziani e dei centristi.

Presidente della Repubblica, spunta il nome di Marcello Pera

Il nome di Berlusconi, senza dubbio il più gettonato in queste settimane che conducono all’elezione, rappresenterebbe dunque un ostacolo con molti esponenti del centrodestra che si sentirebberro costretti ad una prova d’amore verso il leader forzista, al quale però mancherebbero i numeri per arrivare al colle. Proprio per questo il nome di Pera potrebbe essere lo sbroglio della situazione venutasi a creare.

Marcello Pera, ipotesi candidatura a Presidente della Repubblica

Filosofo, accademico, politico e con un passato nel Partito socialista, Marcello Pera è senza dubbio un profilo più moderato e istituzionale di Berlusconi e potrebbe avere un seguito più ampio. Già senatore di Forza Italia e del Popolo della Libertà è stato anche presidente del Senato. Ha 78 anni ed è originario di Lucca.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli