"Spunti meravigliosi per la satira", l'Italia vista con occhi (e 'Occhiaie') di Pietro Sparacino

(Adnkronos) - "In questi due anni abbiamo avuto degli spunti meravigliosi sui quali lavorare noi comici". Pietro Sparacino, stand up comedian che sognava "un Paese peggiore per avere più materiale satirico" ammette che "questo è un bel momento per fare il comico in Italia, anzi - si corregge - è sempre un bel momento in Italia visto quello che ci offre l'attualità che si rinnova ogni giorno".

E la pandemia è stata una miniera d'oro. "In questi due anni ci siamo resi conto che la sanità non è che vada proprio benissimo e quindi che cosa abbiamo fatto? Abbiamo investito nel mercato delle auto, sulle bici elettriche e sui monopattini: noi il virus puntiamo a seminarlo non a sconfiggerlo", dice citando un frammento del suo ultimo spettacolo 'Occhiaie' con cui è in tour da febbraio (prossima tappa: 16 giugno a Pistoia).

"Occhiaie è il frutto di questi 2 anni: 2020 e 2021 che io ricorderò per tutta la vita - confida Sparacino - . Potreste pensare 'è normale Pietro' ma no, io li ricorderò di più perché in questo periodo in cui non ci si poteva avvicinare agli altri io mi sono avvicinato alla mia compagna quel tanto che basta per rendere un test di gravidanza positivo. Quindi ho vissuto questi due anni su diversi binari oltra alla pandemia".

Ex Iena per scelta ("sono stati due anni intensi ma ho capito che non era il mio mestiere"), oggi si dedica totalmente a questa forma di comicità "alla Paolo Rossi e Beppe Grillo ma che - spiega - non esisteva in Italia in modo strutturato fino al 2009 quando Filippo Giardina costituisce il collettivo 'Satiriasi' che è stata la svolta della mia vita e la nascita di un questo nuovo genere fatto sostanzialmente di verità".

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli