Squeri (Fi): su commissioni Pos si segua strada governo Berlusconi

Pol/Vlm

Roma, 22 ott. (askanews) - "Alla parziale retromarcia del governo sulle sanzioni per il mancato uso del Pos seguano provvedimenti concreti. Nel 2011 il governo Berlusconi, con il ministro Romani, firmò un accordo con la Confcommercio, divenuto legge in pochi giorni, che eliminava le commissioni bancarie sull'acquisto del carburante a carico degli automobilisti e dei benzinai". Lo dichiara il deputato di Forza Italia Luca Squeri.

"In seguito - prosegue - il governo Monti annullò quella previsione rispetto ai benzinai ma quell'iniziativa resta comunque la strada da seguire. Rinviare le sanzioni per i commercianti non è di per sé una garanzia: qualsiasi intervento punitivo va espressamente subordinato all'azzeramento o, per lo meno, a una cospicua riduzione delle commissioni bancarie, insieme a un sostegno per ridurre gli altri oneri derivanti dai costi di installazione e gestione", conclude.