Sri Lanka, la folla in rivolta occupa il palazzo presidenziale

Folle che occupano i palazzi, un esercito immobile e voci di un'imminente partenza per l'esilio del presidente del Paese... Lo Sri Lanka inizia la settimana con una calma apparente e un vuoto di potere che il primo ministro Ranil Wickremesinghe ha cercato di negare.

"Un governo deve funzionare secondo la legge. Sono qui per proteggere la Costituzione e attraverso di essa soddisfare le richieste del popolo. Quello di cui abbiamo bisogno oggi è un governo di tutti i partiti e prenderemo provvedimenti per realizzarlo".

Il presidente Gotabaya Rajapaksa, il cui palazzo è stato occupato dalla folla, ha trovato rifugio vicino all'aeroporto. Le sue dimissioni e quelle del primo ministro avranno effetto da mercoledì. Le Nazioni Unite hanno chiesto una transizione pacifica dopo una rivolta popolare contro la corruzione e la cattiva gestione della crisi economica che affligge il Paese. I manifestanti dicono che non si muoveranno dai palazzi finché non ci sarà un nuovo governo.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli