Sri Lanka, nel palazzo presidenziale occupato: tuffi e proteste

default featured image 3 1200x900
default featured image 3 1200x900

Milano, 13 lug. (askanews) – I manifestanti in Sri Lanka hanno occupato in pianta stabile il palazzo presidenziale, dopo aver fatto irruzione durante una protesta contro il governo. Da simbolo del potere coloniale per oltre 200 anni a simbolo della protesta popolare contro la peggior crisi economica conosciuta dal Paese.

I manifestanti stazionano nei giardini, fanno tuffi nella piscina: ci sono famiglie, bambini.

Il presidente intanto ha lasciato il Paese ed è scappato alle Maldive.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli