Sta per arrivare la rivoluzione monetaria per i tagli da 20 e da 50 che andranno spesi entro il mese

Il Regno Unito si prepara alle banconote di plastica
Il Regno Unito si prepara alle banconote di plastica

Arrivano i “plastic-pound” e da ottobre nel Regno Unito le banconote saranno di plastica, sta per arrivare la rivoluzione monetaria per i tagli da 20 e da 50 che andranno spesi entro il mese prima che finiscano fuori corso. Il denato sta per arrivare nella sua veste di plastica e polimeri, veste voluta dalla Bank of England nel 2016. Il Regno Unito è uno dei primi Paesi al mondo in questo tipo di transizione.

Regno Unito, ecco le banconote di plastica

Il processo era cominciato con il taglio da 5 sterline ed era stato gradualmente esteso a tutti gli altri. La data cruciale è quella del primo ottobre: da allora andranno usate solo le banconote plastificate. E quelle in carta? Bisognerà spenderle  o cambiarle in banca e negli uffici postali autorizzati. Ma quanto contante “vecchio” circola ancora in Gran Bretagna? Le stime parlano di 13-14 miliardi di pound in controvalore.

I vantaggi e gli altri paesi “pionieri”

La novità è comunque comoda e le nuove banconote sono più sicure: resistono meglio a contraffazione e perfino ai lavaggi in lavatrice. E c’è di più in termini di vantaggi: le nuove banconote saranno “più pulite, durature ed eco-friendly rispetto a quelle in carta”. Quali altri stati hanno intrapreso quella via?  L’Australia nel 1988, seguita da altri 30 paesi tra cui Canada, Fiji, Mauritius, Nuova Zelanda, Papua Nuova Guinea, Romania, Polonia e Vietnam.