Stadio Roma, 10 sotto accusa: anche De Vito, Parnasi e Statuto

Nav

Roma, 28 gen. (askanews) - Corruzione, infrazioni tributarie e traffico di influenze. Queste le contestazioni, a seconda delle singole posizioni, per cui la Procura di Roma ha concluso le indagini per l'ultimo filone della maxinchiesta sulla costruzione del nuovo stadio della Roma. Sotto accusa, tra gli altri, ci sono il presidente dell'assemblea capitolina Marcello De Vito e l'avvocato Camillo Mezzacapo (già a processo per una vicenda di corruzione), i costruttori Pierluigi e Claudio Toti, Giuseppe Statuto e Luca Parnasi.