Stadio tedesco si illumina: la protesta contro la violazione dei diritti umani in Qatar

Secondo un comunicato stampa dell’AWO tedesca, Domenica 20 novembre 2022, giorno di apertura della Coppa del Mondo in Qatar, centinaia di volontari hanno lanciato un segno di protesta contro la violazione dei diritti umani del paese della penisola araba. La protesta è avvenuta tra le mura di uno stadio tedesco, dove una moltitudine di candele e ben 6500 palloni colmi di sabbia sono stati disposti per commemorare le 15.000 vittime, lavoratori migranti, rimaste uccise nei cantieri, durante la costruzione degli stadi in Qatar in vista del torneo. Il primo paese del Medio Oriente ad ospitare la Coppa del Mondo, è stato sottoposto a forti pressioni internazionali per il trattamento dei lavoratori stranieri e le leggi sociali restrittive sull'omosessualità e sui diritti delle donne e accusato di “sportwashing”.