Stalking a diplomatico Farnesina, donna a giudizio

Nav

Roma, 16 ott. (askanews) - Stalking e diffamazione. Per queste accuse è stata mandata a processo Valentina Pizzale, la donna finita agli arresti domiciliari per le sue attenzioni indebite ai danni dell'ambasciatore, Ettore Francesco Sequi. A decidere il rinvio a giudizio è stato il gup della Capitale, Vilma Passamonti, che ha fissato la prima udienza al prossimo 3 dicembre davanti al giudice monocratico. Nei confronti di Pizzale è contestato anche il reato di diffamazione. Sequi, attualmente capo di gabinetto della Farnesina, si è costituito parte civile nel procedimento.