Stalking, perseguitava la ex in Toscana: ai domiciliari

Red/Nav

Roma, 10 nov. (askanews) - Si è avvicinato a casa della ex convivente malgrado non dovesse farlo in ragione di una serie di prescrizioni giudiziarie. Per questo un uomo di 35 anni è finito agli arresti domiciliari a Sinalunga, su disposizione del tribunale di Firenze.

Il provvedimento - si spiega in una nota - è stato emesso poiché l'uomo pochi giorni prima aveva contravvenuto alle prescrizioni del regime cautelare dell'allontanamento coattivo dalla casa familiare e di avvicinamento alla ex convivente, una 28enne residente a Orvieto. Tale inosservanza era stata certificata dai carabinieri del luogo e comunicata all'autorità giudiziaria che ha immediatamente preso provvedimenti nei confronti dell'uomo, allo scopo di impedirgli di dar fastidio in qualunque modo alla sua ex compagna.

Questo avviene normalmente allorché, nei casi diffusi di violenza di genere - si sottolinea - atti persecutori o maltrattamenti in famiglia, denunciati normalmente da una donna nei confronti del proprio compagno e riscontrati dai carabinieri o da altra forza di polizia e, a seguito di un primo provvedimento di allontanamento dalla casa familiare, seguano tentativi variamente motivati dell'uomo di avvicinare la propria ex.

Nel prossimo periodo i carabinieri di Sinalunga verificheranno più che quotidianamente la presenza dell'uomo nella propria abitazione.