Start up Africa, a Roma incontro all'Università della Santa Croce

Bla/Coa

Roma, 24 mag. (askanews) - L'Africa è un continente giovane con un potenziale enorme, poco conosciuto anche per via di un'informazione prevalentemente centrata sui temi dell'immigrazione. Con l'obiettivo di contribuire a gettare luce sul più grande laboratorio di sperimentazione dove start up, nei diversi settori, nascono, si evolvono e offrono concretezza a idee e innovazione, Harambee Africa International ha organizzato l'incontro "Start Up Africa", che si svolgerà oggi (15.30-17.30) alla Pontificia Università della Santa Croce, a Roma.

Interverranno il professor George Njenga, preside di Strathmore Business School, il direttore del Rwanda Film Festival Fabrizio Colombo, l'imprenditrice Patricia Ojora, il fondatore del Blog Vadoinafrica.com Martino Ghielmi, il direttore generale di Confindustria Assafrica e Mediterraneo Pier Luigi D'Agata.

Nel corso dell'incontro sarà premiato il vincitore dell'Harambee Award for Micro-Entrepreneurship, Wycliffe Nyabade Guguni, keniota, fondatore di una cooperativa comunitaria dedita allo smaltimento dei rifiuti solidi nello slum di Kibra, a Nairobi.

Al giovane imprenditore verrà quindi offerta la possibilità di essere affiancato dalla Strathmore Business School per la realizzazione del progetto "Improving solid waste management & Youth livelihoods in Kibera Informal settlements, Kenya".

La partecipazione all'incontro è gratuita, la prenotazione è obbligatoria per i posti limitati.