Startup: prima community mondiale degli Studio diventa associazione

·3 minuto per la lettura
default featured image 3 1200x900
default featured image 3 1200x900

Roma, 11 nov. (Adnkronos/Labitalia) – Riunire gli Startup Studio e i Venture builder nel mondo per favorire gli scambi, identificare le opportunità di espansione e aumentare la consapevolezza del modello di successo degli Studio. Con questi obiettivi la community di Studio Hub (www.studiohub.org) si costituisce, a tre anni dalla sua nascita, nella prima associazione riconosciuta a livello internazionale per riunire gli Startup Studio del mondo in un unico grande gruppo di contaminazioni e scambi reciproci.

La community di Studio Hub nasce nel 2018 da un’idea di Farhad Alessandro Mohammadi, oggi Ceo di Mamazen, il primo Startup Studio fondato in Italia, e da Attila Szigeti, massimo esperto internazionale del settore e autore del libro 'Startup Studio Playbook' (Intraprendere Edizioni, marzo 2021), l’unico al mondo che accompagna la teoria del modello degli Startup Studio a con pratiche collaudate e storie di venture builder di successo tra cui Mamazen, che ne ha curato la versione italiana. La sinergia tra Szigeti e Mohammadi permette di allargare la community e di guardare insieme verso un obiettivo di lunghe vedute: oggi Studio Hub conta circa 150 Studio internazionali, di cui molti promotori dell’associazione recentemente costituita, e oltre 550 iscritti su LinkedIn (nel mondo esistono 600 Startup Studio).

“All'epoca non c'erano whitepaper o informazioni pubbliche che trattassero del modello di generazione delle idee e del lavoro di uno Studio, salvo pochissimi articoli online sul portale Medium. Da quel periodo sono nate due community, una profit che è Gssn e una no profit che è Studio Hub. Avevamo un gruppo sulla piattaforma Slack, era un modo per tenerci in contatto e iniziare a creare qualcosa di importante. Oggi l’associazione conta Studio di livello mondiale, grazie al valore creato dal reciproco scambio di informazioni e dalla forte contaminazione tra i vari investitori, esperti ed imprenditori che ne fanno parte”, spiega Farhad Alessandro Mohammadi.

Gli obiettivi dell’associazione sono promuovere a livello mondiale il modello di generazione e validazione delle idee degli Startup Studio, ma anche connettere tra di loro gli stessi investitori ed esperti per diffondere la conoscenza e l’organizzazione di uno Studio, illustrando attraverso webinar e seminari le basi e le procedure per avviare imprese che producono startup con un tasso di crescita maggiore e un go-to-market più rapido.

I webinar di Studio Hub coinvolgono esperti del settore, Business Angel e investitori di fama internazionale tra cui Alec Ross, autore del best-seller del New York Times, 'The Industries of the Future', ed ex Senior Advisor for Innovation presso il Segretario di Stato, durante l'amministrazione di Barack Obama; Fabrice Grinda, nominato primo Angel Investor al mondo da Forbes, con oltre 250 Exit su 700 investimenti, ex amministratore delegato di tre multinazionali e con esperienza come primo investitore in Alibaba, Coupang, Airbnb, Instacart, Flexport, Delivery Hero e molti altri, attualmente socio fondatore del Venture Studio FJ Labs, che ha co-fondato con il socio in affari Jose Marin; Alex Maleki, Managing director di Idealab, primo Startup Studio al mondo, oggi nel board di Studio Hub; Riccardo Zacconi, founder di Candy Crash Saga, con un Exit alle spalle da 5,9 miliardi di euro; Gianluca Dettori, founder di Primomiglio Ventures.

L’iscrizione all’interno dell’associazione è gratuita, mentre è prevista una quota associativa per i soci promotori, a cui sono riservati diversi vantaggi tra cui la consultazione del Data report annuale sugli Startup Studio, il più completo al mondo attualmente in circolazione, un term sheet per gestire relazioni con i co-founder, le registrazioni complete dei webinar ed esempi di pitch deck basati sulle best practices internazionali, oltre all’accesso dei deal flow di Startup Studio specifici per entrare in contatto con i maggiori esperti mondiali del settore.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli