Startup: Smartpricing, superati i 2 mln euro in un giorno per prenotazioni hospitality Ict

·2 minuto per la lettura
default featured image 3 1200x900
default featured image 3 1200x900

Milano, 30 ago. (Labitalia) – Superati i 2 milioni di euro di prenotazioni gestite in un giorno: l’algoritmo della startup Smartpricing migliora le performance di oltre 6mila camere delle strutture ricettive italiane. Rispetto alla scorsa estate il turismo in Italia ha avuto un miglioramento: +12% di prenotazioni nelle strutture ricettive del paese, con una preferenza del 34% per gli hotel e del 26,3% per i b&b e le case vacanze secondo i dati Istat.

La digitalizzazione nel mondo dell’hospitality è ancora agli inizi ma nel panorama tecnologico italiano, da un anno a questa parte è venuta in soccorso Smartpricing, una startup che ha sviluppato un algoritmo proprietario per l’ottimizzazione dei prezzi delle camere di hotel, case vacanze e b&b. L’algoritmo nasce dal fatto che spesso sono proprio i prezzi la variante che meno spinge un turista a scegliere una struttura piuttosto che un’altra, perché non prendono in considerazione fattori come la stagionalità, il prezzo medio dei competitor e altri elementi che rischiano di far perdere fatturato.

In questa estate, la startup italiana ha ottimizzato la vendita di oltre 6mila camere delle strutture ricettive che si sono affidate all’algoritmo di Smartpricing, gestendo 2milioni di euro di prenotazioni in un giorno. Ma davvero l’ottimizzazione del prezzo di una camera può migliorare le performance di una struttura?

Mediamente, l’utilizzo delle tecnologia, ha portato un aumento del fatturato del +20%. Ma non i fatturato è una conseguenza di due variabili che l’ottimizzazione del prezzo migliora: l’Adr e il RevPar.

L’Adr (Average Daily Rate) è la tariffa media giornaliera delle singole camere mentre il RevPar (Revenue Per Available Room) è un indicatore per misurare la profittabilità di una singola stanza. Una volta migliorati questi due elementi, è possibile di conseguenza aumentare l’occupabilità delle strutture e dunque il fatturato.

“I nostri clienti hanno dei benefici sul fatturato anche con casi che superano il +40% perché mancava un sistema in grado di rinnovare il vecchio modo di stabilire il valore commerciale di una camera in modo dinamico. Uno dei nostri clienti ha avuto questa Estate un aumento del fatturato del 32,28% rispetto allo stesso periodo del 2019 e un tasso di camere vendute aumentato del 11,68%. La struttura non è cambiata nel tempo, semplicemente non sapeva che la chiave per ottenere la massima resa era nell’ottimizzazione del prezzo” spiega Luca Rodella, co-founder di Smartpricing.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli