Startup: Vikey chiude nuovo round di investimento da 800mila euro

webinfo@adnkronos.com
·4 minuto per la lettura

Vikey, startup che abilita il self check-in delle strutture ricettive, ha chiuso un nuovo round di investimento da 800 mila euro, cui hanno partecipato Cdp Venture Capital Sgr-Fondo nazionale Innovazione tramite il programma AccelerOra! del Fondo Acceleratori, i soci di Italian Angels for Growth (Iag), LVenture Group e alcuni business angel. Con la conclusione di questo nuovo aumento di capitale la raccolta complessiva della startup sale a 1,6 milioni di euro. Vikey ha sviluppato una soluzione hardware e software per alberghi e appartamenti destinati all’uso ricettivo che consente l'apertura da remoto, mediante smartphone, della porta delle strutture. Il sistema gestisce inoltre tutti gli aspetti del check-in e del check-out, compreso l'invio dei documenti e il pagamento dei servizi di upselling. Grazie a Vikey, gli host possono accettare tutte le prenotazioni (anche last minute), incrementando il tasso di occupazione e realizzando inoltre un notevole risparmio in termini di tempo e costi rispetto alla procedura di check-in tradizionale.

Sebbene l’impatto della pandemia sull’intero comparto del turismo sia stato molto negativo, Vikey ha saputo intercettare l’esigenza degli operatori di adeguare la loro offerta ricettiva al mondo post Covid-19. Come analizzato da un recente studio internazionale realizzato da Oracle e Skift (società di marketing in ambito travel), l’adozione di nuove tecnologie e, nello specifico, di sistemi 'contactless' per il check-in, si è dimostrato un fattore centrale per la ripartenza del settore. Un trend confermato da Vikey, che nei mesi scorsi ha stretto importanti partnership a livello nazionale e internazionale con importanti player del settore alberghiero e dell’hospitality alternativa, come Altido (titolare di 1.800 proprietà immobiliari oggi affiliate Vikey in 25 città europee).

“Il team di Vikey - commenta Stefano Molino, responsabile del Fondo Acceleratori di Cdp Venture Capital Sgr - ha dimostrato ottime capacità adattive, ma soprattutto intuito e creatività, sapendo cogliere, da una parte, nuove opportunità di mercato, dall’altra, sviluppando un’innovazione che potrà fare la differenza nell’offerta di servizi delle strutture turistiche ricettive, eccezionalmente colpite dalle conseguenze dell’emergenza sanitaria. Siamo entusiasti di poter supportare, attraverso il programma AccelerOra! e in collaborazione con i principali operatori del venture capital, le realtà che si trovano nelle fasi iniziali del ciclo di vita, aiutandole a concretizzare i loro progetti e a cogliere opportunità di crescita anche in contesti sfidanti e di rapido cambiamento come quello legato alla situazione attuale”.

“La soluzione proposta da Vikey si adatta perfettamente alle necessità del settore turistico, chiamato a rivedere le proprie regole a seguito della pandemia. L’investimento da parte dei soci Iag in una realtà ad elevato contenuto tecnologico rispecchia inoltre, in questo periodo storico, l’esigenza di alimentare l’ecosistema consolidando anche la formazione di team imprenditoriali di successo, di cui Vikey è un chiaro esempio, per favorire per il rilancio economico post Covid”, afferma Antonio Leone, presidente Italian Angels for Growth. “Con questo secondo investimento ribadiamo la nostra fiducia e il nostro entusiasmo sul futuro di Vikey, nelle competenze del team, nella sua capacità d’intercettare nuove esigenze e nel suo master plan tecnologico”, sottolinea Valerio Caracciolo, champion Iag e vicepresidente Italian Angels for Growth.

“Vikey ha sviluppato una soluzione in grado di anticipare i cambiamenti del mercato e ha saputo reagire con decisione alle difficoltà. La chiusura di questo nuovo round di investimento, grazie al ruolo fondamentale di partner importanti nel nostro network, come Cdp Venture Capital Sgr e Iag, sosterrà la startup nel suo percorso di espansione internazionale. Un segnale importante per l’ecosistema italiano dell’innovazione: team resilienti e determinati nello scale-up, come quello di Vikey, sono il futuro del nostro tessuto imprenditoriale”, spiega Luigi Capello, Ceo di LVenture Group.

“Questo nuovo round di investimento è un importante risultato per Vikey e conferma la fiducia degli investitori nel nostro progetto. La nostra soluzione per digitalizzare l'accoglienza degli ospiti ha registrato un'importante crescita in questo periodo, in cui i servizi contactless sono sempre più ricercati dal settore alberghiero e anche extralberghiero. Il nostro obiettivo è quello di affermarci nel mercato del self check-in e questo nuovo aumento di capitale rappresenta un passaggio fondamentale per espanderci e proseguire nel processo di innovazione di un settore che si sta trasformando a ritmi elevatissimi”, conclude Luca Bernardoni, Ceo di Vikey.