Startup: White Libra, concluso primo round finanziamento, raccolti 1,2 mln euro

·2 minuto per la lettura
Startup: White Libra, concluso primo round finanziamento, raccolti 1,2 mln euro
Startup: White Libra, concluso primo round finanziamento, raccolti 1,2 mln euro

Milano, 3 nov. (Adnkronos/Labitalia) – White Libra, startup per l’innovazione del lavoro, rende noto di aver chiuso con successo il suo primo round di finanziamento, raccogliendo quasi 1,2 milioni di euro. Fra gli investitori spiccano Intesa Sanpaolo e Invitalia. In particolare, Intesa Sanpaolo ha erogato un finanziamento convertibile e Invitalia un finanziamento agevolato, accompagnato da un servizio di tutoraggio gestionale.

"Siamo felici di aver chiuso con tanto successo questo round early-stage che ci consentirà di accelerare la nostra crescita, investendo sulla piattaforma Digital Work City in tecnologia e servizi. Siamo confortati dalla crescita costante degli utenti iscritti e orgogliosi che il nostro modello di business abbia attratto investitori tanto qualificati”, ha commentato Nicolò Boggian, founder e ceo di White Libra.

Digital Work City (https://digitalworkcity.com/it/) ridisegna il paradigma del lavoro in Italia, conciliando le esigenze di imprese e lavoratori, che possono usufruire di uno strumento digitale per incrementare la produttività, riuscendo allo stesso tempo a riportare equilibrio fra lavoro e famiglia, così come fra generazioni e fra generi per tutto ciò che concerne occupazione e retribuzione.

Il sistema consente alle persone di gestire il proprio tempo in autonomia, lavorando contemporaneamente su diversi incarichi e per più di un datore di lavoro, scegliendo fra varie opportunità. Tramite il ricorso all’intelligenza artificiale, la piattaforma seleziona inoltre i progetti più in linea con gli interessi e gli obiettivi di crescita professionale dell’utente.

Forte di un contratto di piattaforma siglato da Confcommercio e Manageritalia e da un’infrastruttura di servizi e formazione fornite da terze parti qualificate, Digital Work City rappresenta una concreta opportunità per lavoratori e imprese.

"Nella mia lunga esperienza di manager e ceo, ho sempre riscontrato come siano le persone a fare la differenza. Trovare il giusto equilibrio tra le procedure, l’organizzazione e la responsabilizzazione delle persone è complicato, ma le nuove tecnologie stanno aprendo opportunità di innovazione e sviluppo nell’organizzazione del lavoro. Su questo le aziende italiane, che non sono seconde a nessuno in termini di creatività e ingegno, possono costruire una leva competitiva per continuare a eccellere sui mercati globali", ha commentato Vladimiro Carminati, country Italy director di De’Longhi appliances e investitore privato in White Libra, a proposito della piattaforma Digital Work City.