Stasera lo spettacolo della superLuna Sarà più grande, luminosa e vicina

·2 minuto per la lettura

AGI - Ben 357.458 chilometri. È la distanza che intercorre oggi tra la Terra e la Luna, che stanotte (anche se il culmine del fenomeno si è verificato oggi alle 13.14, ora italiana) ci regalerà lo spettacolo della superLuna, la seconda del 2021, apparendo leggermente più grande e luminosa del solito. Il fenomeno si verifica quando il nostro satellite, che normalmente si trova a una distanza compresa tra 356.400 e 406.700 chilometri, raggiunge il plenilunio nel punto più prossimo alla Terra, il perigeo.

Ciò fa sì che il disco lunare risulti fino al 14 per cento più grande e fino al 30 per cento più luminoso di quando la stessa configurazione avviene nel punto in cui la distanza dal pianeta è massima, l'apogeo. Legata alla Terra da miliardi di anni, la Luna è un satellite dalle caratteristiche uniche. 

È infatti l'unico corpo celeste ad oggi fisicamente raggiunto e visitato dagli umani, con una massa pari all'1,2 per cento rispetto a quella del pianeta attorno al quale orbita, un rapporto più elevato della media degli altri satelliti nel Sistema solare. Oltre a rappresentare una fonte di ispirazione per artisti di ogni epoca, il nostro satellite naturale contribuisce a stabilizzare l'inclinazione dell'asse terrestre, influenzando la presenza stessa della vita sul pianeta.

Sempre oggi, inoltre, si verificherà anche un'eclissi totale di Luna, ma sarà visibile solo dall'Oceania e alcune zone in America e Asia. In Europa potremo ammirare solamente lo spettacolo della superLuna, in occasione della quale l'Istituto Nazionale di Astrofisica organizza una diretta osservativa dedicata alla Luna, la prima puntata de “Il cielo in salotto”, una serie di appuntamenti con il cosmo basati sul collegamento da diversi osservatori distribuiti su tutta la penisola.

Dalle 21,30 di oggi sarà possibile seguire l'evento in diretta sul canale YouTube dell'Istituto Nazionale di Astrofisica (INAF): l'appuntamento è con “Il cielo in salotto”, una serie di video che, meteo permettendo, valorizzerà le immagini catturate dai telescopi delle sedi di Trieste, Asiago, Roma Montemario e Palermo. Per l'evento di stasera è prevista la partecipazione di Maria Cristina De Sanctis e Francesca Altieri, ricercatrici presso l'INAF di Roma, Matteo Massironi dell'Università di Padova, Caterina Boccato, responsabile della Didattica e Divulgazione dell'INAF, Simone Iovenitti, dottorando all'INAF, e dell'astronauta Samantha Cristoforetti, che racconterà le sue esperienze e la sua relazione con il nostro satellite naturale.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli