Stati generali, Brunetta: persi 10 giorni, Conte in Parlamento

Pol-Afe

Roma, 23 giu. (askanews) - "Questi cosiddetti Stati generali lasciano l'amaro in bocca di un'occasione mancata. Mentre in Parlamento il governo evita il voto, per non far emergere che c' una maggioranza antieuropea. Stiamo parlando del futuro dell'Italia e dell'Europa. Un presidente del Consiglio un dibattito del genere lo fa in Parlamento. Dieci giorni gestiti cos non hanno senso dal punto di vista democratico, economico e nemmeno della comunicazione. Abbiamo assistito a veline di uffici stampa e comunicati da settimana Incom. Non ha senso un dibattito a porte chiuse. Venga in Parlamento, dove stiamo lavorando con tutte le regole di sicurezza. E non rifugga dal voto, come invece ha fatto la scorsa settimana, prima del vertice europeo. Sono stati 10 giorni persi". Cos Renato Brunetta, deputato e responsabile economico di Forza Italia, in un'intervista ad Avvenire.

"La verit - aggiunge - che il Governo talmente debole che scappa dal confronto. Il centrodestra plurale, e questa una ricchezza fin quando si all'opposizione. la maggioranza che ha il dovere di trovare una sintesi e non la trova. Perch il partito di maggioranza, nel governo, contro l'Europa, contro il Mes, in contrapposizione peraltro con il ministro dell'Economia. Ed un problema".