Stati generali, Conte: modernizzazione, transizione ecologica e inclusione

Gal

Roma, 13 giu. (askanews) - "Il piano che stiamo elaborando si articola su tre linee strategiche: Modernizzazione del Paese, Transizione ecologica, Inclusione sociale, territoriale e di genere". Lo ha detto il presidente del Consiglio Giuseppe Conte aprendo i lavori degli Stati generali "Progettiamo il rilancio".

"Stiamo lavorando per avere una Pubblica amministrazione pi efficiente, digitalizzata. Dobbiamo assicurare che le tecnologie digitali gi esistenti per la vita di tutti i giorni possano incrementare la produttivit dell'economia e l'innovazione", ha spiegato il premier.

Per quanto riguarda "la transizione ecologica" per Conte "dovremo innanzitutto ridurre drasticamente le emissioni di gas clima-alteranti in linea con gli ambiziosi obiettivi del Green Deal europeo, in secondo luogo migliorare l'efficienza energetica dell'economia e la qualit dell'aria nei centri urbani e ripulire le acque interne e marine. Nell'ambito di questa linea strategica rientra anche l'investimento nella "bellezza" del nostro Paese".

"La terza linea strategica - ha proseguito - l'inclusione sociale, che vuol dire ridurre le disuguaglianze e la povert, migliorare l'istruzione, contrastare la dispersione educativa e diffondere la conoscenza degli strumenti digitali, ottenere una migliore qualit della vita nei centri urbani e nelle periferie, ridurre il gap infrastrutturale fra Nord e Sud, incrementare la partecipazione femminile al mercato del lavoro, puntando a pari opportunit a livello sociale e di genere. Rafforzare la nostra sanit, cos duramente colpita dalla pandemia, per tutelare la salute di tutti".

"Queste tre linee strategiche verranno attuate attraverso alcuni grandi obiettivi, per conseguire i quali vengono attivate direttrici di intervento che si concretizzano in progetti specifici", ha concluso.