Stati generali, Gelmini: serviva kermesse per sapere servono riforme?

Pol/Gal

Roma, 13 giu. (askanews) - "Ma c'era proprio bisogno di organizzare questi Stati Generali per sentirsi dire dai vertici europei che l'Italia ha bisogno di una riforma fiscale, di una riforma della giustizia, di un ambiente pi favorevole alle imprese, di una pubblica amministrazione efficiente, di pi opportunit occupazionali per donne e giovani? Serviva davvero coinvolgere Von der Leyen, Lagarde, Sassoli e Gentiloni per avere ripetute, ancora una volta, queste ovviet? Conosciamo da anni pregi e difetti del nostro Paese, e sappiamo che le riforme strutturali sono ormai improrogabili. Il governo, invece di perdere tempo con fastose kermesse, dovrebbe dialogare con il Parlamento e fare proposte concrete. Il premier Conte e i suoi ministri, invece, preferiscono dieci giorni di photo opportunity piuttosto che affrontare a viso aperto i tanti nodi ancora irrisolti". Lo afferma in una nota Mariastella Gelmini, capogruppo di Forza Italia alla Camera dei deputati.