Stati generali, Michel (Ue): lItalia indica la via da seguire

Sim

Roma, 13 giu. (askanews) - "Voglio rendere omaggio all'Italia, che, in questa fase della crisi senza precedenti che il mondo sta attraversando, indica la strada agli altri paesi europei, cos come ha fatto all'inizio della pandemia": quanto ha detto il presidente del Consiglio europeo, Charles Michel, aprendo il suo intervento agli Stati generali dell'economia al via oggi a Roma.

" vero che, per un momento, il resto dell'Europa ha guardato all'Italia e al propagarsi del virus con incredulit, forse persino con distacco - ha ammesso Michel - ma oggi sappiamo che sono state le autorit italiane a indicare la via da seguire, con misure successivamente replicate dagli altri governi. E sono stati soprattutto i cittadini italiani a dare agli altri europei l'esempio di una disciplina, di una resistenza e di un coraggio che hanno permesso di arrestare progressivamente la propagazione dell'epidemia".

"In questo senso - ha aggiunto - possiamo dire che gli altri europei sono stati tutti italiani. Non tutti i paesi sono stati tanto colpiti quanto l'Italia. Tuttavia, se molti hanno retto meglio, innanzitutto perch l'Italia stata la prima a essere duramente colpita. Il dramma dell'Italia, e in seguito della Spagna, ha reso consapevole il resto dell'Europa spingendolo ad adottare pi rapidamente misure drastiche. Non dovremo dimenticare che, probabilmente, il sacrificio dell'Italia ha salvato indirettamente vite umane nel resto d'Europa".