Stati Uniti: 15mila api entrano nella macchina lasciata con il finestrino aperto

·2 minuto per la lettura
Stati Uniti, 15mila api entrano in una macchina
Stati Uniti, 15mila api entrano in una macchina

Uno sciame di 15 mila api sulla parte posteriore della vettura. È questo ciò che ha trovato un cittadino statunitense all’uscita dal supermercato.

Stati Uniti, 15mila api entrano in una macchina posteggiata

Siamo a Las Cruces, nel New Mexico (Stati Uniti). L’uomo, di cui non è stata esposta pubblicamente l’identità, era la guida dell’auto di un suo amico, un modello datato della Buick. Aveva lasciato la macchina con il finestrino aperto mentre faceva la spesa in un supermercato della zona, l’Albertsons. Si era allontanato solo per 10 minuti. Un tempo sufficiente, però, perche l’auto venisse invasa dalle api.

Una volta finite le commissioni, l’uomo si è rimesso alla guida senza notare inizialmente nulla. Successivamente, però, ha visto che c’era qualcosa dietro di lui. Si è reso quindi conto che si trattava di un notevole numero di api. Di conseguenza, è uscito dal veicolo e si è messo subito in contatto con i Vigili del fuoco.

A correre in soccorso è stato, Jesse Johnson, un vigile del fuoco di 37 anni amante delle api. Al momento dei fatti, Johnson non era di turno. Si è, tuttavia, recato subito nel posto armato di tuta e telo d’apicoltore. Inoltre, ha portato con se un’arnia impregnata con l’odore dell’olio di citronella. Tale profumo attira le api, dato che lo possono scambiare per quello della regina.

Secondo ciò che ha raccontato il vigile del fuoco, gli ci è voluto mezzora per far andare fuori tutti gli insetti dalla macchina. Ci sarebbe riuscito anche in soli 5 o 10 minuti. Ha deciso, però, di non eseguire in velocità il lavoro. Sempre per Johnson, l’originale “casa” delle api doveva essere una delle abitazioni antistanti o una grondaia. La macchina era diventata solamente un loro riparo provvisorio.

Farei qualsiasi cosa per impedire che le api vengano uccise” ha detto il vigile del fuoco ai media statunitensi. “Per fortuna quando sciamano sono più docili, non hanno una casa da proteggere”.

Ha inoltre aggiunto: “(Il guidatore) non voleva averci niente a che fare. Era solo preoccupato perché l’auto era di un amico: la spesa è stata rapida, ma non voleva lasciargliela con mille api dentro in cerca della regina”.

Comunque, la vicenda si è risolta in maniera abbastanza positiva. Sono state punte solo due persone, uno dei colleghi di Johnson e una guardia di sicurezza del market.