Stati Uniti, autobomba esplode a Nashville

·2 minuto per la lettura
Esplosione a Nashville, automobile saltata in aria nel centro città
Esplosione a Nashville, automobile saltata in aria nel centro città

Allarme a Nashville, negli Stati Uniti, dover intorno alle 6:30 del mattino del 25 dicembre un’esplosione ha scosso gli edifici del centro cittadino. A saltare in aria sarebbe stato un camper parcheggiato nella zona turistica tra Second Avenue e Commerce Street e secondo quanto accertato finora dalla polizia la deflagrazione sarebbe intenzionale. Sul posto sono giunti vigili del fuoco e una squadra di artificieri, ma fortunatamente non sembrano essersi registrate vittime.

Esplosione a Nashville, probabile autobomba

Secondo le ricostruzioni effettuate dalla polizia, tre persone sarebbero rimaste ferite anche se nessuna si loro in modo grave. L’esplosione avrebbe coinvolto un camper che aveva già destato sospetti alle prime luci dell’alba, ma prima che il poliziotto presente di pattuglia potesse far giungere rinforzi l’esplosione era purtroppo già avvenuta.

Intervistato dall’Associated Press, il portavoce del Bureau of Alcohol, Tobacco, Firearms and Explosives Michael Knight ha dichiarato: “Adesso è una questione di sicurezza pubblica garantire che tutti vengano individuati e assicurare che la diffusione delle fiamme non si estenda. Sull’accaduto sta al momento indagando sia la polizia locale che l’Fbi, con quest’ultima che potrebbe considerare l’accaduto come un attentato stando alle parole del suo ex vicedirettore Andrew McCabe: “Un ordigno esplosivo di queste dimensioni verrà considerato presumibilmente come un atto di terrorismo”.