Stati Uniti, gli effetti del vaccino: presto addio al Covid-19

·1 minuto per la lettura
usa immunità gregge
usa immunità gregge

Gli Usa potrebbero presto dire addio al Covid-19. La campagna di vaccinazione sta procedendo a gonfie vele, tanto che i nuovi casi di positività sono diminuiti del 77% nelle ultime sei settimane. Molto di più rispetto a quanto inizialmente previsto. L’immunità di gregge potrebbe svilupparsi entro poche settimane, in modo da tornare alla normalità entro aprile 2021.

Usa verso l’immunità di gregge

A spiegare cosa sta accadendo negli Usa è stato il dottor Marty Makary: “Se un medicinale abbassasse il numero di casi del 77% lo definiremmo una pillola miracolosa“, ha detto. “I test hanno evidenziato solo tra il 10 e il 25% delle infezioni, in base al momento in cui durante la pandemia qualcuno ha contratto il virus. Applicare una media di acquisizione dei casi ponderata nel tempo di 1 su 6,5 ai 28 milioni di casi confermati significherebbe che circa il 55% degli americani ha già un’immunità naturale“. A questi va aggiunto coloro che hanno ricevuto il vaccino, ovvero il 15%.

Con la traiettoria attuale – ha sottolineato il prof. Makarymi aspetto che il Covid scompaia quasi del tutto entro aprile, permettendo agli americani di ricominciare una vita normale“. A seguito di tali affermazioni non sono tuttavia mancate le critiche. “Come scienziato ti devi chiedere perché i contagi siano diminuiti così tanto. Non possiamo spiegarlo con un improvviso cambiamento di comportamento. È un’immunità naturale e ora rappresenta oltre il 50% della popolazione“, ha ribadito.